• Via Margutta 19 00187 Roma
  • 06 9779 7980

Bagno di folla per John Travolta: "Amo i miei fan"

Sul red carpet è Travolta show. Quel sorriso alla Danny Zuko fa ancora impazzire le donne. Tutte si sbracciano, cercano di avvicinarlo per strappare un autografo o una foto. Lui le accontenta: si ferma, firma copie di dvd, fa battute e si mette in posa con le fan. La folla impazzisce:

«John come here, we love you», urlano.

Dopo Martin Scorsese, la sfilata della Little Italy alla Festa del Cinema prosegue con un ospite d’eccezione: John Travolta, arrivato a Roma alla guida del suo elicottero:

«Non vedevo l’ora di farlo — spiega — Ero ansioso di partecipare a questa
serata speciale che mi avete dedicato».

Il sesto giorno all’Auditorium è tutto per lui: il bagno di folla dura così tanto da ritardare di quasi un’ora Divo John Travolta ieri pomeriggio sul red carpet della Festa del cinema: il divo di Pulp Fiction e Grease ha firmato copie e si è prestato a fare foto con le tantissime fan accorse l’incontro ravvicinato in programma alle 17.30. Impossibile separarlo prima dal pubblico. Da La febbre del sabato sera a La sottile linea rossa, fino alla sua ultima interpretazione nei panni di un patito del cinema ossessionato dal suo attore preferito in The Fanatic: sullo schermo scorrono le clip dei suoi film più amati. Travolta si racconta regalando aneddoti e curiosità.

194724676-88f3f823-ebdc-4315-9d28-b1f4627405eb

John Travolta ieri pomeriggio sul red carpet della Festa del cinema: il divo di Pulp Fiction e Grease ha firmato copie e si è prestato a fare foto con le tantissime fan accorse.

«A 17 anni feci il provino per interpretare Gesù in Jesus Christ Superstar — rivela — , non venni preso perché ero troppo giovane, ma il produttore scrisse un appunto su un foglio: “Tenete d’occhio quel ragazzo perché farà strada”. E gli oltre cinquant’anni di carriera lo hanno dimostrato. Tanti personaggi interpretati e qualche rifiuto, tra cui film cult come American Gigolò, Ufficiale Gentiluomo e Chicago.

«Richard Gere non mi ha mai ringraziato», scherza.

L’attore ha ricevuto anche il Premio speciale della Festa del Cinema per la sua interpretazione in The Fanatic.

«Problemi con ammiratoriossessivi? Mai avuti — ci tiene a precisare — Ho un rapporto bellissimo con i miei fan: loro mi amano e io amo loro».

Dopo l’incontro, Travolta ha cenato da Emme, il ristorante all’interno del Boutique Hotel in via Margutta, che ha organizzato una cena esclusiva per celebrare la star. La nuova brigata, guidata dal giovane chef Daniele Ladaga e dalla pastry chef Maria Chiara Serges, ha proposto un menù all’italiana: selezione di formaggi locali e prosciutto di Parma, accompagnati da pane fatto in casa e focaccia, spaghetti cacio e pepe e risotto alla milanese. La Festa del Cinema prosegue: oggi tra gli ospiti Lucia Bosè, Vinicio Marchioni e Gabriel Batistuta.

 La Repubblica-Roma 23/10/2019